logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

 
Un  autentico labirinto il vertice Wba del cruiser
 
Ieri sera, sul ring del Palazzo dello sport di Marsiglia l'armeno naturalizzato francese Arsen Goulamiriam (24-0) ha difeso vittoriosamente il titolo dei massimi leggeri "ad interim" versione WBA battendo per getto della spugna alla nona ripresa l'australiano Mark Flanagan (24-6).

Match dominato dal francese che dopo un inizio guardingo ha progressivamente aumentato il ritmo del match mettendo in seria difficoltà Flanagan nel corso della quinta e della sesta ripresa. Lo sfidante australiano resisteva stoicamente nei due successivi round, ma nel corso della nona ripresa arrivava la responsabile resa da parte del suo angolo.

 

Siamo curiosi adesso di conoscere come la WBA uscirà fuori dall'assurda, attuale situazione nella quale riconosce come campione mondiale, a diverso titolo ben quattro pugili, vale a dire l'ucraino Olexander Usyk, s.campione, il kazako Beibut Shumenov, campione regolare, il russo Denis Lebedev, campione in recesso e per l'appunto Goulamirian, campione ad interim.

Nel sotto clou della riunione, organizzata dalla Univent Boxe di Sebastien Acaries, Howard Cospolite (17-6-3) ha conservato la cintura EU dei s.welter pareggiando il match che lo metteva di fronte al connazionale Dylan Charrat (17-0-1).

Adesso Cospolite dovrà mettere in palio il titolo contro Orlando Fiordigiglio, sfidante designato dall'EBU.

Prosegue senza conoscere ostacoli la carriera del 21enne s.medio con la dinamite nei pugni Louis "Kaway" Toutin (12-0 11 ko) contro il quale nulla può opporre il 39enne nicaraguense Jose "Temibile" Varela (26-8), spazzato via in quattro riprese.

Vittoria prima del limite anche per il s.welter marocchino Mohammed Rabii (7-0), campione mondiale dilettanti a Doha 2015 e medaglia di bronzo ai giochi di Rio 2016, che impiega un solo round per sbarazzarsi dell'austriaco Gogi Knezevic (33-8-1).

 Mohamed Rabii slaat Gojko Knezevic in enkele seconden knockout (video)

Rientro vincente anche per il medio massimo Medhi Amar (34-6-2), ex campione europeo della categoria, reduce dalla sconfitta ai punti dello scorso marzo contro Olexander Gvodzyk per la cintura ad "interim" WBC che supera ai punti il nicaraguense Genaro Quiroga (14-14).

Max


Il talentuoso uzbeko Fazliddin Gaibnazarov  (6-0), medaglia d'oro ai giochi olimpici di Rio 2016 nella categoria 64 kg, ha combattuto ieri sera nel sotto clou della riunione organizzata dalla Top Rank al Park Thetaher di Las Vegas.

Il campione olimpico ha sconfitto per kot alla seconda ripresa l'esperto messicano Wilberth Lopez  (23-10). 

Gaibnazarov ha avuto il controllo totale sul match dall'inizio sino al momento dell'interruzione.

Pur non essendo un test probante il match con Lopez è stato per il campione uzbeko una prova confortante nella quale ha dimostrato, dopo aver avuto alcuni problemi all'inizio della sua carriera, 
di iniziare ad adattarsi allo stile necessario per poter sfondare tra i professionisti, identiche difficoltà riscontrate anche nei primi incontri di Shakur Stevenson e di Daniyar Yeleussinov rispettivamente argento tra i 56 kg e oro nei 69 kg a Rio.

Max

 
L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso

Pagina 1 di 3230

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI