logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

sfidanti

Cinthia Cardona ha vent'anni, è messicana e ha bisogno di soldi.
Ogni tanto sale sul ring e combatte per pochi spiccioli.
Stavolta le avevano offerto 10.000 pesos, più o meno 420 euro, per affrontare il 26 maggio scorso a El Chamizal de Zamora, Michoacén, il peso gallo Guadalupe Rodriguez. L'avversaria era più quotata, e poi lei normalmente combatte sui 4 round ma stavolta si sarebbe dovuta cimentare sugli otto.
Nessuno le ha chiesto certificazioni mediche, nessuno le ha fatto il test di gravidanza. Fossero state rispettate le regole avrebbero scoperto che CInthia Cardona aveva uno stato di gravidanza di sei settimane (in fondo il referto medico pubblicato da boxalda.com).

Ha perso per kot alla quarta ripresa. Tornata a casa ha raccontato tutto in un video di denuncia inviato a boxalda.com che ha anche pubblicato la foto prima del combattimento, il certificato in cui si attesta lo stato di gravidanza e la ricevuta del pagamento per il test.
Mi chiamo Cinthia Cardona (a sinistra nella foto in alto) e denuncio l'organizzazione Guerreros de Zamora. Mi hanno chiesto se volessi lavorare, ho risposto di sì. Avevo bisogno di soldi. Mi hanno promesso diecimila pesos di borsa, alla fine me ne hanno dati solo duemila (meno di 85 euro, ndr). Il giorno dell'incontro mi hanno dato 50 pesos (poco più di 2 euro, ndr) per la colazione e il pranzo. Mi hanno sistemato in un albergo squallido. Ho chiesto di parlare con il mio manager Juan Cardona, mi hanno negato questa possibilità. Mi hanno costretta a combattere senza paraseno o altre protezioni. Ora ho deciso di denunciarli".

referto

Anche il World Boxing Council ha riportato con grande sdegno la notizia (il testo è sopra il referto), aggiungendo quella ugualmente brutta (per la salute dei pugili) di Jesse Flores che è stato portato sul ring per un match il 30 maggio scorso a Città del Messico, nonostante avesse subito un knock out dopo cinquanta secondi del primo round appena dodici giorni prima.
“Non possiamo più permettere che queste cose accadano" hanno scritto sul sito ufficiale del Wbc.
Spero che la promessa venga mantenuta.

l promoter  Paul Nasari ha presentato ufficialmente il cartellone del  29 luglio  si terrà  al Club Punchbowl  a poche decine di chilometri da Sidney in Australia. Nasari ha definito il match-event  "fuochi d'artificio garantiti"perchè si aspetta un match di grande intensità agonistica tra
l'ex campione dei pesi massimi WBA Lucas "Big Daddy" Browne(25.1) e il gigante nigeriano residente a Perth Roger Izonritei ex Ibf Pan Pacific.

Browne è al rientro dopo aver subito la prima sconfitta in carriera in marzo alla O2 Arena di Londra per mano di Dillian Whyte che gli ha imposto il ko al  6° round :


"Non vedo l'ora di tornare in cima alla categoria  e il  cammino inizia il 29 luglio contro un avversario di quasi  due metri .Ho apportato alcune modifiche nel mio modo di combattere dopo la sconfitta con Dillian e non vedo l'ora di provare  le mie nuove strategie . Non posso permettermi di trascurare nessuno e  quindi nemmeno  Roger - Conclude Browne.- ma farò di tutto per batterlo per ko .-

Izonritei che viene da un pari con l'ex sfidante al  titolo mondiale Alex Leapai ha dichiarato:

-Sto  arrivando a Sidney per mettere la parola fine  alla carriera di Lucas Browne.Sono un power puncher terribile e molto più   alto di  Browne. Lo fermerò, sicuramente e invito il pubblico a venire a vedere come lo farò.- 

Nella riunione combatterà il seguitissimo  supermedio Bilal Akkawy contro un avversario ancora da nominare.

Risultati immagini per Lucas Browne vs Roger Izonritei boxer PHOTOS

Pagina 1 di 2226

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI