logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Bordo Ring

Callum Smith mette K.O.Groves e vince il SuperSeries s.medi

Smth Callum beat Groves sett

Decisivo un sinistro alla mascella

 

In fondo è un film già visto due volte contro Carl Froch e anche questa volta è andata male per George Groves che a Jeddah, Arabia Saudita, cede il titolo di sigla WBA e lascia a Callum Smith il trofeo Super Series dei supermedi in un match che al momento della conclusione a nostro avviso lo vedeva in vantaggio mentre i giudici ufficiali avevano cartellini diametralmente opposti. Ci era però parso immediatamente che a fronte della miglior bravura tecnica di Groves la soluzione a favore di Smith poteva arrivare solamente da un colpo improvviso perché è apparsa evidente la differenza di potenza fra i due al di là delle percentuali di K.O. ottenuti che contano spesso assai poco. Un'altra cosa molto evidente era la sproporzione fisica. Difficile credere che i due pugili visti a Jeddah appartenessero veramente alla stessa categoria di peso, apparendo Callum Smith più un mediomassimo se non addirittura un massimo leggero superbamente costruito.

L'inizio è stato del 30enne Groves (28-4, 20 K.O.), pugile che sa usare molto bene il jab sinistro e diventa pericoloso quando pressato perché da vicino e spalle alle corde si sa destreggiare molto bene. Smith (25-0, 18 K.O.) però aveva sempre il centro del ring ed era molto attento. Spesso non era in grado di evitare il jab di Groves ma era sempre pericoloso con il destro d'incontro, un colpo che Groves ha dimostrato presto di non gradire trovando però sempre la capacità di reagire anche quelle due o tre volte in cui ne è stato scosso.  Smith avrebbe potuto e forse dovuto lasciar andare di più le mani ma era evidente la sua preoccupazione di scoprirsi e l'intenzione di attendere il momento giusto per piazzare i suoi colpi.

Ha avuto ragione lui. Abbastanza singolare che la soluzione arrivata al 7° round sia stata propiziata da un attacco di Groves che era sembrato dall'inizio del round propenso a forzare il ritmo. Non sappiamo se Groves fosse più attento al destro di Smith, fatto sta che è stato invece un sinistro alla mascella a fargli piegare le gambe e a farlo arretrare barcollante alle corde in un angolo. E' stato quello il colpo decisivo, nella serie che ne è seguita da parte di uno Smith che aveva capito di avere l'uomo in suo potere c'è poi stato un altro sinistro che ha messo al tappeto Groves.

Il pugile londinese ha fatto subito cenno di non potere continuare ed ha atteso l'out dell'arbitro Luis Pabon, per una volta non in condizione di fare guai. Difficile prevedere cosa sarà di Groves ora perché da sconfitte come queste è difficile uscire soprattutto quando un certo logorio fisico si è già fatto sentire. Al momento Smith non ci sembra l'immagine del fuoriclasse ma sicuramente questa vittoria lo pone al vertice della sua categoria dove una prove del nove non mancherà certo.

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI