logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Bordo Ring

Ramirez domina Angulo con qualche rischio

Ring piccolo a Oklahoma City

 

Come era nelle previsioni il supermedio messicano Gilberto "Zurdo" Ramirez ha nettamente battuto il picchiatore colombiano Roamer Alexis Angulo sul rig di Oklahoma City mantenendo il titolo di sigla WBO della categoria. Vittoria netta dicevamo ma, rispetto alla precedente difesa sostenuta da Ramirez contro Habib Ahmed, almeno questa volta il suo avversario ha in qualche modo giustificato la sua presenza sul ring anche se continuiamo a pensare non avesse fatto abbastanza in precedenza per salirvi. In ogni caso il match c'è indubbiamente stato come testimoniato dalla ferita allo zigomo sinistro riportata dal campione fin dal 3° round.

Si sapeva che la qualità migliore di Angulo, 34 anni, fosse la potenza, in più al suo angolo lavora Pedro Diaz, a lungo coach della formidabile squadra dilettantistica cubana ma non basta questo a fare un campione. Angulo aveva comunque un vantaggio in questo match e cioè l'uso di un ring dalle dimensioni minime consentite, un aspetto che sembrava volto a favorirlo nella ricerca della corta distanza. Angulo è un pugile che è consapevole della potenza che esprime e vi fa fin troppo affidamento. La conseguenza è che cerca il K.O. con ogni colpo perdendo in velocità e tralasciando le serie. In più non possiede una grande continuità d'azione. Al contrario Ramirez è molto più veloce, ha un bel jab destro, doppia sempre i colpi e varia il bersaglio oltre ad essere molto mobile sulle gambe.

Facile capire quindi come fin dall'inizio questo non potesse essere che un match con uno sfidante in caccia e un campione in difesa attiva volto a togliere fiato al rivale con il lavoro al corpo e scoraggiandolo con il jab e doppiando i colpi. Se il match è stato comunque interessante è perché Ramirez, da buon mancino, era esposto al destro dell'avversario e proprio il destro, più spesso in gancio che in diretto, era il miglior colpo di Angulo. Dal canto suo Ramirez ci è piaciuto meno di altre volte perché ha ceduto troppo spesso alla tentazione dello scambio a viso aperto prendendosi rischi non necessari non riuscendo mai a trovare quel guizzo di qualità che potesse risolvere l'incontro ed anzi facendo lui vedere di non avere gradito alcuni colpi d'incontro.

Angulo ha mostrato invece una ottima solidità ma la sua limitatezza di base non poteva consentirgli molto di più anche se nelle due ultime riprese ha cercato di forzare i tempi senza risultato. I giudici hanno dato verdetti di 120-108 e due volte 119-109 come sul nostro cartellino.

 

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI