logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Bordo Ring

Mickey Garcia-Lipinets per un mondiale vero

garcia-lipinets-weights (5)

Il californiano favorito a San Antonio

 

Il match del Freeman Coliseum di San Antonio, Texas, fra il californiano Mickey Garcia e il kazako Sergey Lipinets, comunque anch’egli ormai residente in California, è importante anche e soprattutto perché il vincitore diventerà campione del mondo, quello vero e riconosciuto dal Transnational Boxing Rankings Board, dei pesi superleggeri prendendo il posto di Terence Crawford che passa nei pesi welter. Un match che ha un chiaro favorito ma anche una sua ragione d’essere al di là del mercato delle sigle, in questo caso la IBF di cui Lipinets è campione dall’ultimo match quando sconfisse il giapponese Akihiro Kondo. Per il TBRB invece Garcia è nr 1 e Lipinets è nr 2, condizione essenziale per assegnare un vero titolo mondiale.

Lipinets ha al suo attivo solo 13 incontri professionistici tutti vinti dei quali 10 prima del limite. Ventotto anni, ha al suo attivo gli scalpi di un certo nome di Leonardo Zappavigna, australiano di origine italiane, e di Clarence Booth oltre che appunto di Kondo. È un pugile che ha un jab saettante e preciso, dotato di ottimo tempismo e che sa lavorare sotto e sopra. Per ora non ha dimostrato di avere quel qualcosa in più che gli sarebbe assolutamente necessario sabato sera per conquistare il mondiale vero.

Mickey Garcia è difatti uno dei migliori pugili del momento. Si è imposto da peso piuma con vittorie di prestigio come quelle su Juanma Lopez, Orlando Salido, Roman Martinez e Juan Carlos Burgos che rappresentavano all’epoca il meglio di quella categoria e di quella appena superiore dei superpiuma. C’è stata poi una lunga pausa, ben due anni e mezzo, soprattutto a causa di una disputa contrattuale ma al ritorno, fra i pesi leggeri, Garcia ha al secondo incontro demolito il montenegrino Dejan Zlaticanin con disarmante facilità e poi battuto Adrien Broner. E’ classificato dal TBRB al nr 8 della speciale classifica Pound for Pound.

Garcia è dotato di una tecnica di altissimo livello, di velocità, tempismo, buona difesa e vedremo se nei superleggeri ha portato con sé quella potenza che certo non gli faceva difetto. In poche parole è un fuoriclasse che a 30 anni appare al suo meglio. Per questo motivo l’impegno di Lipinets appare assai arduo ma è anche vero che i pugili kazaki hanno fama di grande orgoglio e resistenza, qualità che fanno comunque sperare in un bel match.

Risultati immagini per Mikey  Garcia Vs  lipinets boxer Photos

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI