logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Bordo Ring

Il 2017 nel mondo: i pesi massimi

Joshua Anthony piegato PP

L'anno di Anthony Joshua

 

Il nr 1:   ANTHONY JOSHUA

MIGLIORE TECNICA: ALEXANDER POVETKIN

MIGLIOR PICCHIATORE: DEONTAY WILDER

LA DELUSIONE DELL'ANNO: LUIS ORTIZ

LA SORPRESA DELL'ANNO: TONY BELLEW

LA PROMESSA: DANIEL DUBOIS

DA TENERE D'OCCHIO: ADAM KOWNACKI

IL MATCH DELL'ANNO: ANTHONY JOSHUA W K.O.T 11 WLADIMIR KLITSCHKO

IL MATCH CHE VORREMMO VEDERE: aNTHONY JOSHUA-DEONTAY WILDER

 

di Vittorio Parisi

 

Cominciamo con il dire che non condividiamo l'entusiasmo che da qualche parte, soprattutto in Gran Bretagna, suscita nuovamente la più celebre delle categorie pugilistiche. Ad avviso di chi scrive, infatti, il livello è piuttosto basso al di là della spettacolarità di certi incontri, cosa che fra i pesi massimi è sempre possibile. Certamente il match fra Anthony Joshua e Wladimir Klitschko è stato straordinario, forse il migliore del XXI secolo finora in questa categoria, e ha consacrato sicuramente il pugile inglese, ma in generale, ripetiamo, non siamo entusiasti. Neppure in Inghilterra credono che Joshua sia un prodotto finito ma certamente il 2017 ha consolidato le credenziali di questo ragazzone che picchia durissimo e probabilmente non incassa proprio tutto. Ma fisico, buona qualità tecnica e un certo carisma ne fanno attualmente il migliore. Il destro dello statunitense Deontay Wilder è probabilmente l'arma più letale che ci sia in circolazione fra i massimi attualmente, il resto sembra latitare ma finora Wilder non ne ha avuto bisogno. Un match fra Joshua e Wilder è ciò che gli appassionati si augurano, il vincitore sarebbe il vero campione del mondo ma da parte inglese si preferisce aspettare e Wilder, beffato prima da un Povetkin positivo all'antidoping e poi da uno Stiverne impaurito e impreparato finito K.O. in men che non si dica, non trova avversari adeguati. Riconsideriamo Povetkin, recente vincitore del modesto tedesco Hammer, perché ha accettato un programma antidoping ma il russo ha una certa età e non molte cartucce da sparare ancora. Però un match fra lui e uno fra Joshua e Wilder sarebbe di un certo interesse. Ci ha delusi il neozelandese Parker che è sempre imbattuto ma è sotto gli occhi di tutti, anche dopo la vittoria su Hughie Fury. Non crediamo assolutamente possa aspirare a diventare il migliore. Soprattutto, però, ci ha delusi l'involuzione di Luis Ortiz, veterano cubano finito nelle maglie dell'antidoping e in calo di prestazioni e ci sembrano un po' patetici i tentativi di giustificazione. Interessante la personalità di Jarrell Miller, un altro dalla mano pesante, ma francamente non intravvediamo grandissimi margini di progresso.  Pugili come Takam, eroico nel match con Joshua che meritava di finire in piedi, Pulev, Whyte e Breazeale che non possono fare che da contorno ai migliori mentre la faida fra Tony Belllew e David Haye è cosa tutta inglese, ammesso che Haye possa ancora combattere a causa di un fisico che non regge più. In ogni caso è Bellew la sorpresa dell'anno perché nessuno o quasi pensava potesse battere Haye e sfortuna di Haye o meno c'è riuscito. Come promessa indichiamo il londinese Daniel Dubois, un ragazzo di 20 anni che a parte le prime facili vittorie da professionista non è un mistero che in allenamento abbia messo giù nomi illustri, in particolare quello proprio di Joshua. Da tenere d'occhio il polacco Adam Kownacki, vincitore di Arthur Szpilka e anche Tony Yoka, la medaglia d'oro di Rio de Janeiro 2016 che ha alle spalle molti importanti aiuti e certamente qualità altrettanto importanti. Parlando di pesi massimi non si può non citare il "convitato di pietra" Tyson Fury, assente ormai da oltre 2 anni e non si capisce se sul punto di rientrare o no. Ma se un trainer come Joe Gallagher ritiene che tuttora sarebbe favorito in un match con Joshua qualcosa vorrà pur dire. E lasciateci rendere gli onori dovuti a un protagonista come Wladimir Klitschko che, discusso o meno, ha fatto la storia dei pesi massimi. e che ha lasciato proprio nel 2017 il pugilato.

 

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI