logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Bordo Ring

Jacobs vuole Golovkin ma stanotte c'è Arias

 
 
Il match -event a Uniondale
 

 

Si preannuncia intensa e  attraente  la sfida principe  di questo week end tra i pesi medi .

Sul quadrato del Nassau Coliseum di Uniondale  non è in palio nessun titolo ma appare evidente che quando entra in azione un atleta che ha detenuto la cintura dei medi Wba per tre anni come Daniel Jacobs, (32-2, 29 KO) la situazione si fa interessante  non fosse altro per il fatto che oggi “Miracle Man” occupa la seconda posizione sia in Wbc che in Wba  e vuole assolutamente la rivincita con Golovkin.

Il 30enne di Brooklyn si misura con l’imbattuto  27enne del  Wisconsin, Luis Arias (18-0, 9 KO) sui 12 round . Prima di battersi con Gennady Golovkin, lo scorso marzo,  Jacobs  aveva messo insieme una serie di ko impressionanti (  Truax, Mora e Quillin nel 2015 e  ancora Mora nel 2016)  sempre mettendo in mostra quel suo frenetico   modo di combattere. Jacobs possiede un sinistro veloce e pungente che  arriva quasi sempre prima  della difesa dell’avversario . E’ un grimaldello che apre a una serie di colpi impressionanti  che  Daniel fa piovere sugli avversari.  E nel big match contro Golovkin il suo modo di combattere è sempre stato lo stesso.  L’imbattuto kazako ha vinto perché al quarto round ha messo al tappeto  Daniel con due destri devastanti e per poco non è riuscito a chiudere la partita ma  il pugile di Brooklyn è riuscito a recuperare  e a  proporre  la sua strategia offensiva e  furiosa per il resto del match.  

Golovkin ha vinto con  1  e 3 punti sui cartellini ma  rimane la prova superba di Jacobs. In quel frangente abbiamo dedotto che la mascella di Miracle Man non è a prova di bomba ma  se guardiamo  verso il match di questa notte è anche vero che Arias non ha certo le bombe nei guantoni.

Arias è nato a Cuba  ma a sei anni viveva già negli States.E’  passato professionista nel 2012  dopo una importante  carriera dilettantistica  conclusa con un palmares 140 vittorie e 25 sconfitte . Vincitore di un Golden Gloves e due titoli statunitensi nel  2008 e nel 2010 .  Tra i dilettanti era considerato un abile tecnico molto agile e veloce ed ha mantenuto  molte caratteristiche  di questa sua impostazione anche da prof.  Il suo jab sinistro è insidioso e rapido e sul ring si muove davvero bene. Probabilmente se fosse anche potente sarebbe già diventato campione. La sua vittoria più importante  è stata  conseguita nel  2016 quando ha rifilato un  kot  al  quarto turno all’esperto  Darryl Cunningham per il titolo  vacante Usba che poi  ha difeso due volte. L’ultima con il pericoloso puncher del Daghestan  Arif Magomedov .

 Il match potrebbe offrire  un notevole spettacolo sotto il profilo tecnico -agonistico e una gara di rapidità di braccia tra i due. Ovviamente il  favorito è Jacobs per il suo carisma e l’esperienza  ma il match è tutto da seguire .

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI