logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

Tony Bellew sfida Usyk per il mondiale dei massimi leggeri

 

usyk-bellew-weights-6

L'ucraino è il favorito a Manchester

 Questa notte alla Manchester Arena va in scena un vero campionato del mondo, vero al di là delle sigle e siglette di cui è contornato. Vero perché il campione in carica, l'ucraino Oleksandr Usyk, è veramente tale, come riconosciuto dal Transnational Boxing Rankings Board, ed è anche il vincitore del torneo Superseries dei massimi leggeri che raccoglieva i migliori pugili di questa categoria e che si è concluso in luglio con la vittoria appunto di Usyk in finale sul russo Murat Gassiev. Il pugile che attende Usyk a Manchester è ovviamente un inglese, Tony Bellew, ben noto agli appassionati per avere battuto due volte e spinto al ritiro David Haye, uno dei più popolari e anche controversi pesi massimi dell'ultimo decennio.

Bellew (30-2-1, 20 K.O.) non è mai stato un vero peso massimo e difatti eccolo ritornare fra i cruiser dove ha fornito le migliori prestazioni della sua carriera battendo in rivincita l'odiato rivale Nathan Cleverly, Mateusz Masternak, Ilunga Makabu e BJ Flores. I match con Haye sono stati una vera fortuna economica e sportiva, una mossa intelligente perché Haye non era più fisicamente in grado di reggere il confronto. Il primo match Bellew lo ha vinto perché Haye si è rotto un tendine d'achille durante il match, il secondo per propri esclusivi meriti ma certamente sfruttando il logorìo fisico di un rivale che non doveva più continuare a boxare. Va anche detto, però, che i meriti di Bellew sono stati misconosciuti e che in generale questo pugile ora 35enne ha scontato fin troppo le sconfitte subite da Cleverly e dal campione del mondo Adonis Stevenson fra i pesi mediomassimi. In realtà Bellew da massimo leggero è un ottimo pugile, persino più resistente ai colpi di quanto non fosse da mediomassimo, ha un buon colpo ed è un pugile veloce oltre ad essere un bel personaggio con trascorsi cinematografici di livello.

Che tutto questo basti contro Usyk (15-0, 11 K.O.), che è considerato dal TBRB il quarto pugile al mondo indipendentemente dalla categoria di peso, è tutto da vedere. Usyk ha avuto una carriera dilettantistica stellare culminata con la vittoria alle Olimpiadi di Londra del 2012 nella categoria dei pesi massimi dove ha battuto il nostro Clemente Russo in finale. Dopo un anno trascorso nell'ibrido delle World Series è passato al professionismo vero bruciando le tappe. Il torneo SuperSeries lo ha definitivamente consacrato con le vittorie su Marco Huck, Mairis Briedis e Murat Gassiev da aggiungere alle precedenti importanti ottenute su Krzysztof Glowacki, Thabiso Mchunu e Michael Hunter con corollario di titolo di sigla vari. Mancino dalla mano pesante, Usyk si è dimostrato fin qui superiore anche tecnicamente a tutti i pari peso. Non è un mistero che Usyk passerà fra i pesi massimi dopo questo match pur non avendo le dimensioni dei migliori massimi attuali ma avendo le armi tecniche per avere successo anche nella massima categoria. Non si discute il fatto che sia favorito contro Bellew nè appare il tipo che possa essere intimidito dal tifo contro. Bellew dovrà fare un match intelligente ma anche cercare di costringere Usyk allo scambio sperando di pescare il jolly. Difficile ciò avvenga ed è attesa una vittoria ai punti convincente dell'ucraino senza dimenticare che a questi pesi e con quella potenza la soluzione prima del limite non è affatto improbabile.

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI