logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

Diventare pugile, essere pugile... (di Alessandro Duràn)

Duran Malinga

Diventare pugile non è semplicissimo.

Devi stare ore davanti a uno specchio a lavorare su te stesso non per compiacerti o fare selfi.

Devi stare ore sul ring a imparare a boxare un avversario immaginario che solo tu vedi.

La boxe "all'ombra" (vuoto) è l'esercizio più difficile e importante del pugilato.

Immaginare un avversario che davanti non c'è fisicamente, ma che mentalmente tu vedi.

Al sacco non bisogna pensare di avere davanti qualcosa che subisce soltanto.

Picchiare e basta. Sarebbe troppo bello e facile.

Bisogna imparare a vedere il sacco come un avversario, dotato di braccia e gambe.

Allora si curerà anche il movimento delle gambe, della cintura e la difesa.

Per essere pugili bisogna essere disposti al sacrificio, alle rinunce e a sopportare il dolore.

Alzarsi la mattina con qualsiasi tempo e ogni giorno dell'anno per percorrere chilometri e chilometri in solitudine.

Andare ogni pomeriggio in palestra, anche se a volte non ne hai proprio voglia.

Essere pugile significa imparare a non esaltarsi nel momento del trionfo, quando si è circondati da un sacco di persone, e a non abbattersi dopo la sconfitta, quando rimani solo.

Essere pugile è bellissimo.

E un pugile rimarrà pugile per tutta la vita.

Per questo tante volte è un incompreso.

Perché si continua a sognare...

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI