logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

Kaba e Zgurean sabato sul ring, a Bologna, contro due serbi

A Bologna i due professionisti del maestro Paolo Pesci saranno al centro d’una riunione mista in programma nella palestra della Bolognina Boxe
 Zgurean e il superleggero Kaba
di Maurizio Roveri
Compagni di palestra. Compagni d’avventura. Soprattutto, amici. Stregàti dalla boxe, così dura e così suggestiva. Il ring è il loro territorio. Arblin ha 23 anni, Pavel ne ha 22. Sono due ragazzi moderni. Vivono intensamente la propria generazione. Con buon senso. Hanno idee chiare. E sogni da inseguire, da raccogliere un giorno.
Arblin Kaba e Pavel Zgurean ( foto sopra a sx)sono due giovani pugili professionisti. Due ragazzi più maturi della loro età, forse per il carattere o probabilmente perchè il rigoroso e faticoso lavoro quotidiano in palestra li ha temprati in fretta. Il pugilato come passione. Il pugilato come sacrificio. Come scelta. Soprattutto come ambizione. Come sfida. Per sentire nel cuore e sulla pelle un infinito brivido.
Arblin e Pavel sono pugili professionisti da un anno e mezzo. Debuttarono nello stesso giorno, a Bologna, sul ring dello Sferisterio, il 26 dicembre 2016. Nello spazio di un anno e mezzo hanno combattuto lo stesso numero di match. Cinque. Non tanti, purtroppo. Non per colpa loro nè del “maestro” - il bravissimo Paolo Pesci - che li allena, li prepara, li gestisce. Il problema è che nel piccolo mondo della boxe italiana diventa sempre più difficile far fare attività ai pugili, in particolare ai professionisti. Immaginatevi poi… in una città come Bologna, che in un passato remoto è stata una capitale della boxe ma da almeno un paio di decenni è “indifferente” alla Noble Art e ne ha dimenticato la prestigiosa storia.
Sempre in palestra, sempre in preparazione, Arblin e Pavel. Con una costanza degna della massima ammirazione. Tanta fatica. E senza riuscire ad avere un’opportunità per combattere. Sei mesi senza salire sul ring. Non è facile (tutt’altro) trovare avversari per loro in Italia. Anche se hanno appena cinque match alle spalle. In particolare per quanto riguarda Kaba, che è ancora imbattuto, ha sempre vinto, due volte anche prima del limite, e allora… diversi pugili che sono stati contattati (sia superleggeri, sia della categoria di peso superiore) hanno preferito evitare il confronto.
Dunque, benedetta sia la riunione che la Bolognina Boxe mette in piedi sabato sera (primo gong ore 20) nella palestra popolare Gino Milli in via Gandusio 6. A Bologna.
Al centro della manifestazione ci saranno proprio loro, l’imbattuto superleggero Arblin Kaba e il supermedio Pavel Zgurean (3 vittorie e 2 sconfitte), gli interessantissimi prospetti della “scuola” pugilistica della Boxe Le Torri. Affronteranno due ragazzi slavi. Entrambi serbi. Dimitrije Djordjevic, 21 anni, sarà l’avversario di Arblin Kaba.
Kaba Arblin PPian
Nativo di Nis, città fra le più antiche dei Balcani, Djordjevic ha debuttato da professionista nel novembre 2016. Un mese e mezzo prima del debutto da “Pro” di Kaba, contro Fabio Selvaggio, nel Santo Stefano di quell’anno. E’ salito sul ring il doppio rispetto a kaba, già 12 volte. Non ha mai vinto. Ma Paolo Pesci, da saggio maestro e profondo conoscitore di boxe (ricordo che è stato due volte campione d’Italia dei welter, nel 1989 e nel ’90), invita a non farsi ingannare dal record di Djordjevic. “Ha perso 11 volte, più un pari, spesso accettando di combattere in diversi angoli d’Europa. E si è sempre fatto apprezzare. Onorando il proprio compito. Non ha mai perso prima del limite. Lui e Nikola Stojiljkovic, che ha 19 anni, 1 match vinto e 4 perduti e che sarà l’avversario di Zgurean, sono giovani, orgogliosi, hanno qualcosa da dimostrare. Non sono i classici collaudatori”.
La Bolognina Boxe è nata circa un anno fa. Si respira, qui, tanta semplicità e una bella spontaneità. E una genuina passione. Alessandro Danè è il tecnico, giovane, con entusiasmo e con lodevole spirito d’iniziativa. Bene. C’è bisogno a Bologna di gente con entusiasmo per scuotere l’indifferenza della città.
Questa riunione “mista” (7 incontri fra pugili Dilettanti, più i 2 combattimenti Professionistici) rappresenta il primo sforzo organizzativo della Bolognina Boxe. Lo sta vivendo con trepidazione e intensa curiosità. Nell’organizzazione si avvale della collaborazione della Boxe Le Torri e della palestra popolare TPO.

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI