logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

Match "crudele" il 24 Febbraio tra McWilliams Arroyo e Carlos Cuadras

Arroyo

(McWilliams Arroyo)

McWilliams Arroyo (16-3-0; 14 ko), il 33enne portoricano di Fajardo, è da quando debuttò al professionismo nel 2010 che sogna di raggiungere la vetta mondiale dei mosca. Ha conquistato molte cinture, ha battuto avversari di ottima quotazione e sino a non molto tempo fa sembrava un “predestinato” ai massimi traguardi.

La sua potenza e combattività sembravano chiavistelli in grado di aprire ogni porta, ma poi la realtà del pugilato gli ha presentato il conto.

Nel 2014, in Tailandia, il beniamino di casa Amnat Ruenroeng, allora iridato Ibf, respinse il suo attacco al titolo con un verdetto di split decision (114-113; 114-113: 113-114) che fece molto discutere e parve a tanti assai punitivo nei confronti di Arroyo, il quale gli aveva imposto anche un kd. Il portoricano rientrò sul ring dopo una lunga pausa nel 2015 battendo per kot Victor Ruiz e quindi rimase inattivo un anno intero per poi dare l’assalto a Roman “Chocolatito” Gonzales, il formidabile e allora imbattuto nicaraguense, finendo di nuovo sconfitto ai punti sul ring di Inglewood (California) e questa volta in modo netto e inequivocabile. Da quel giorno, il 23 Aprile 2016,  McWilliams Arroyo non ha più combattuto.

Dopo un periodo in cui probabilmente si è reso conto di non avere il dono dell’imbattibilità che molti gli avevano decantato e dopo avere riflettuto sul suo futuro tra le sedici corde, ha preso una decisione tanto coraggiosa quanto estrema: il 24 Febbraio prossimo affronterà in California il temibile 28enne messicano Carlos Cuadras (36-2-1; 27 ko), anch’egli in cerca di rilancio dopo le recenti battute d’arresta con Estrada e “Chocolatito”.  Un combattimento da “fuori o dentro” per entrambi, ma soprattutto per Arroyo a cui la carta d’identità impone di non perdere più né tempo né occasioni.

“Devo vincere-Ha dichiarato Arroyo-Non sono stato molto attivo ultimamente, ma questo non mi piace e non voglio continuare così. Perciò, quando mi è stato proposto il match con Cuadras ho accettato, consapevole di quanto ami e mi sia sacrificato per la boxe. Il mio sogno è diventare campione del mondo, però tutto dipende da quello che accadrà in questo match e a seconda di come andrà a finire, deciderò se continuare o no”.

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI