logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

 

 colletta

Michele Palermo nasce a San Marco Evangelista in provincia di Salerno il 3 ottobre del 1911. E' entrato di diritto  nella storia del pugilato italiano per aver vinto il titolo italiano professionisti dei welter in ben cinque occasioni ( 1933/ 1939 1941/1943-1944/1948/ 1949-1951) e per essere  stato campione d'Europa, sempre dei pesi welter, tra il 1950-1951.. Ammirato   per la sua forza fisica e potenza unita ad una incredibile volontà e per  una professionalità nel lavoro di palestra fuori dal comune  ha lasciato una traccia delle sue imprese per ben 20 anni. Quattro lustri di battaglie sui quadrati senza il patetico trascinarsi in cerca di borse è stato un grande risultato umano  e professionale  che lo segnalano  tra i grandi del pugilato italiano delll'epoca  .

Allievo di Bruno Frattini ,ne mutuava il nome al passaggio tra i professionisti e si faceva conoscere come Kid Frattini ,dimostrando subito una solidità di guerriero tanto da non subire mai l’onta del tappeto nell’arco dei suoi 136 combattimenti .Il suo primo impatto con il titolo italiano é stato negativo; venne battuto da un Vittorio Venturi sulla cresta dell’onda . Quando questi ,impegnato in Sud America venne detronizzato dalla F.P.I. “Michelone” fu prescelto con Luigi Bonetti a contendersi il titolo .Con il cremonese vantava dei precedenti non tutti favorevoli. Due pareggi ed una sconfitta non erano un buon viatico, ma sul ring del Teatro Acciarelli di Napoli ,nell’occasione più importante ,con una gara gagliarda per precisione e potenza superava il rivale .Durava poco questo spicchio di regno ; nell’Ottobre del’33 ,cinque mesi dopo ,Vittorio Venturi lo spodestava con un verdetto molto risicato ma sufficiente a togliergli la corona . Nel Giugno del 1938 la F.P.I. toglieva il titolo a Bianchini che non lo aveva difeso e nomina va co-sfidanti Michele Palermo e Saverio Turiello .Un ex campione d’Italia contro un ex campione d’Europa avrebbe dovuto essere un match al cardiopalmo viste le caratteristiche dei due avversari. Viceversa passerà alla storia come la” sconfitta” di Turiello più che come vittoria di Palermo . Il Milanese che era sicuramente tra i più forti pesi medio leggeri del continente non aveva digerito la sconfitta con il grande Marcel Cerdan  che un mese prima gli aveva tolto la corona europea dal capo Turiello ,abulico,svogliato e quasi spento non ha mai cercato di vincere. Agli attacchi del napoletano non provava mai e rispondere e la sua sconfitta divenne inevitabile .Nel Dicembre di quell’anno Palermo decade nuovamente per non aver incontrato lo sfidante Dejana e la F.P.I. indiceva una semifinale al titolo tra lo stesso Palermo e Cleto Locatelli grande peso leggero ma che come peso welter non aveva ancora dato segnali eccelsi . La vittoria del “Kid” gli permetteva finalmente di ritrovarsi di fronte a quel Vittorio Venturi che per ben due volte lo aveva castigato .Ne beneficiarono gli sportivi di Firenze che assistettero ad un grande combattimento . Il favorito ,manco a dirlo ,era Venturi, ma i 65,5 kg. accusati dal napoletano denunciarono subito la grande preparazione che aveva sostenuto .L’inizio guardingo del match  lasciava intendere che la lotta divampasse improvvisa. Palermo assumeva l’iniziativa con un lavoro asfissiante che non lasciava spazio  al rivale .Questi tentava di replicare nella seconda metà del combattimento sperando in un calo fisico della roccia di S.Marco Evangelista il quale , invece di cedere ,intensificava la sua azione . Un’ultima ripresa da antologia pugilistica non bastarono a Venturi per ribaltare le sorti del combattimento . Era quindi vacante la corona nazionale quando i due si incontravano a Roma nel Marzo del 1943 . Davanti ad una folla strabocchevole che gremiva in ogni ordine di posti il Teatro Brancaccio, il duello tra il folgoratore ed il vecchio tetragono incassatore si risolveva con la meritata vittoria di quest’ultimo ,autore di una prova maiuscola , capace di anticipare e mandare spesso a vuoto il giovane emergente che difettava di esperienza . Per la terza volta Michele Palermo riconquistava il titolo italiano e nessuno immaginava quanto sarebbe successo nel prosieguo della carriera del “Kid”. Vacillava la corona di campione d’Italia sul suo capo quando, alla prima difesa allo Stadio del Partito di Roma ,affrontava Domenico Di Stefano . Lento ,stanco ed impreciso quindi in pessime condizioni di forma ,forse sottovalutando l’avversario , Michele Palermo salvava il titolo con l’esperienza ma anche per demerito dell’avversario che, dimostrando scarso mordente, perdeva una grande occasione . La momentanea “defaillances” del campione in carica ,che denotava bisogno di riposo ,gli impediva una nuova difesa ufficiale ed ancora una volta perdeva il titolo a tavolino . Egisto Peyre ed Amedeo Dejana vennero prescelti per la successione. L’abbandono del titolo da parte di Egisto Peyre riporta in prima fila l’immarcescibile Michele Palermo il quale, per la quarta volta, riconquista il simbolo del primato nazionale . Ma Fernando Jannilli ,il suo competitore ,che combatteva sul ring di casa, non era certo l’avversario per farlo ben figurare con il suo sgusciante modo di combattere .Il verdetto in suo favore venne accolto con disapprovazione dal pubblico presente. ma gli alti e i bassi in un atleta stagionato sono all’ordine del giorno Chiamato a Crema a respingere l’assalto dell’idolo locale Pino Facchi un verdetto di squalifica lo privava di nuovo del titolo . L’interregno di Fernando Jannilli fu di breve durata per il suo passaggio alla categoria superiore e l’anziano Michele Palermo venne ripescato a contendere all’emergente milanese Carlo Mola lo scettro del primato .Milano Ring organizzava l’avvenimento contando sul proprio pugile ma anche sull’età del campano Nessuno se lo aspettava .Mola ,come ipnotizzato   davanti  al  carisma del  macinatore    partenopeo, ha dovuto lasciare il titolo nelle mani sapienti di un campione intramontabile . Il competente pubblico milanese applaudiva con convinzione il vecchio leone che non aveva finito di stupire .Sette mesi più tardi toglieva a Livio Minelli la corona europea che coronava una carriera a dir poco strepitosa . Subito dopo lasciava il titolo appena conquistato in un angolo sperduto del Galles A Camarthen ,Eddie Thomas ottenne un successo di strettissima misura . Sfavorito anche dai disagi di una trasferta disagevole , con cinque giorni senza potersi allenare , un paio di libbre da smaltire ed un arbitro contrario ,Michele Palermo lasciava il titolo in Gran Bretagna .Ma aveva ancora l’”italiano” da difendere ; a Roma Luigi Valentini è stato testimone della prima ed unica sconfitta prima del limite di quello che fu uno dei più grandi della categoria. Alla quinta ripresa il vecchio gigante alzava il braccio in segno di resa battuto ma orgogliosamente in piedi.

Liberamente tratto dall'Annuario del Pugilato Italiano di Anselmi, Dell'Amore, Romano'

 IL RECORD

UFFICIALE COMPLETO

1931

   

Frattamaggiore

12-07

Renato Di Giacomo

v.p.

  6

Napoli

26-07

Romolo Parboni

v.p

 10

Frattamaggiore

09-08

Renato Di Giacomo

v.p

  8

Napoli

30-08

Alberto Farabullini

v.p

 10

Napoli

28-10

Vittorio Venturi

v.p

 10

Milano

06-11

Luigi Bonetti

pari

 10

Pescara

03-12

Alberto Farabullini

pari

 10

Napoli

19-12

Alberto Farabullini

v.p

 10

   

1932

   

Roma

11-02

Vittorio Venturi

p.p

 15

   

(C.Italia pesi welter)

   

Milano

10-04

Tony Campolo

p.p

  8

Milano

21-04

Mario Dobrez

p.p

  6

Bologna

27-11

Luigi De Laurentis

v.p

  8

Roma

10-12

Vincenzo Rocchi

pari

 10

Torino

21-12

Luigi Bonetti

pari

  8

   

1933

   

Cremona

30-01

Luigi Bonetti

p.p

  8

Roma

11-02

Alberto Farabullini

pari

 10

Napoli

04-04

Gino Guindani

v.p

  8

Napoli

07-05

Luigi Bonetti

v.p

 15

   

(C.Italia pesi welter)

 

 

Parigi

17-06

Henry Revaud

v.abb

  8

Tolosa

02-07

Gaston Lecadre

pari

 10

Barcellona

05-07

Martin Oroz

p.p

 10

Barcellona

19-07

José de La Pena

v.p

 10

Roma

17-09

Vincenzo Rocchi

v.im

  3

Roma

22-10

Vittorio Venturi

p.p

 15

   

(C.Italia pesi welter)

   

Parigi

06-12

Louis Jeampton

v.p

 10

   

1934

   

Roma

13-01

Vincenzo  Rocchi

p.p

 10

Milano

12-02

Carlo Orlandi

v.p

 10

Los Angeles

17-04

Ray  Kiser

v.p

  6

Los Angeles

01-05

Rudy  Mendez

v.p

  6

Los Angeles

08-05

Tommy  Jeffries

v.p

  6

Brooklyn

21-06

Al  Dumbar

v.ko

  2

Brooklyn

05-07

Frankie  Bruno

v.p

 10

Brooklyn

26-07

Frankie  Petrolle

v.p

 10

Brooklyn

14-08

Bobby  Pacho

p.p

  8

New York

17-09

Tommy  Romano

v.p

  6

New Haven

27-09

Luis Kid Cocoa

v.p

 10

New Haven

17-10

Andy Callahan

pari

 10

Washington

02-11

Frankie Hughes

p.p

 10

New Haven

17-12

Frankie  Britt

v.p

 10

   

1935

   

New York

14-01

Jackie  Davis

v.p

  8

Brooklyn

09-02

Joe  Gorman

v.p

  8

Chicago

15-02

Billy  Miller

v.p.

 10

Fall  River

14-03

Tommy  Jones

v.p

 10

Plainfield

08-04

Ralph  Fulton

v.p

  8

   

1936

   

Milano

15-12

Luigi De Laurentis

pari

 10

   

1937

   

Milano

26-01

Dem  Wakerlis

p.p

 10

Milano

01-03

Luigi Bonetti

pari

 10

Roma

29-04

Luigi Bonetti

v.p

 10

Cagliari

02-05

Luigi De Laurentis

pari

 10

Firenze

12-06

Aldo Menabeni

v.p

 10

Milano

21-07

Carlo Orlandi

p.p

 10

Cagliari

12-09

Amedeo Dejana

p.p

 10

Roma

27-10

Mario Bianchini

p.p

 10

Newark

20-12

Lorenzo Lovings

v.kot

  3

New York

27-12

Eddie  Conley

v.p

  8

   

1938

   

New York

12-01

Phil  Furr

p.p

  8

New York

17-01

Joe  Lemieux

v.p

  8

Holyoke

31-01

Luis Kid Cocoa

v.p

 10

Holyoke

14-02

Lew  Raymond

v.p

 10

Holyoke

14-03

Mickey  Makar

v.p

 10

New york

28-03

Augie Arellano

v.p

  6

New York

04-04

Vincent Pimpinella

v.p

  8

Brooklyn

27-05

Vic  D’Angelo

v.ko

  1

Brooklyn

24-06

Willie  Eley

v.p

  8

New York

30-06

Eddie  Conley

v.p

  8

Baltimora

11-07

William Holmann

v.p

 10

Brooklyn

04-08

Bobby  Pacho

v.p

 10

Brooklyn

08-09

André Jessurum

v.p

 10

New York

24-09

Sonny  Jones

p.im

  6

Brooklyn

27-10

Phil  Furr

v.p

  8

   

1939

   

Roma

30-01

Felix Wouters

v.p

 10

Roma

08-07

Amedeo Dejana

pari

 10

Milano

19-07

Saverio Turiello

v.p

 12

   

( C. Italia pesi welter)

   

Livorno

26-07

Luigi De Laurentis

v.p

 10

Roma

14-10

Umberto Pittori

v.p

 10

Roma

09-12

Vittorio Venturi

pari

 10

Roma

20-12

Luigi De Laurentis

v.p

 10

   

1940

   

Milano

05-03

Carlo Orlandi

p.p

 10

Roma

02-05

Cleto  Locatelli

v.p

 12

   

(Semif. al titolo pesi welter)

   

Napoli

22-09

Cleto Locatelli

v.im

  7

Napoli

06-10

Amedeo Dejana

v.p

 10

Firenze

13-11

Vittorio Venturi

v.p

 12

   

(C.Italia pesi welter)

   
   

1941

   

Napoli

06-04

Umberto Pittori

v.p

 10

Roma

18-04

Carlo  Orlandi

p.p

 12

   

(C.Italia pesi welter)

   

Palermo

10-05

Ercole Buratti

v.p.

 10

Roma

22-05

Gustav  Eder

v.p.

 10

Napoli

15-06

Ercole Buratti

v.p.

 10

Milano

29-06

Carlo Orlandi

v.p.

 10

Roma

03-08

Amedeo  Dejana

pari

 10

   

1942

   

Milano

10-02

Carlo Orlandi

p.p.

 12

   

(C.Italia pesi welter)

   

Roma

27-02

Egisto Peyre

pari

  8

Roma

19-03

Emor Perticaroli

v.p.

  8

Roma

19-04

Domenico Di Stefano

v.p.

 10

Napoli

20-09

Domenico Di Stefano

v.p.

 10

Madrid

07-11

Pedro  Ros

v.p.

 10

Barcellona

12-11

José Navarro Ferrer

p.sq.

  7

   

1943

   

Breslavia

07-02

Alfred  Martens

v.p.  

  8

Stoccarda

14-02

Arnold Raadschelders

v.p.

  8

Roma

02-03

Egisto  Peyre

v.p.

 12

   

(C.Italia  pesi welter)

 

 

Roma

04-04

Emor Perticaroli

v.p.

 10

Treviso

16-05

Egisto Peyre

p.p.

 10

Roma

03-06

Domenico Di Stefano

v.p.

 12

   

(C.Italia pesi welter)

 

 

Milano

18-07

Egisto Peyre

pari

 10

   

1944

   

Napoli

10-09

Mike Montanino

v.p.

 10

   

1945

   

Napoli

18-03

Jimmy  McClain

v.kot

  2

Caserta

29-04

Fred    Burney

v.ko

  4

Roma

16-06

Fernando Jannilli

v.p.

 10

Napoli

11-08

Domenico Di Stefano

v.p.

 10

Roma

16-09

Egisto Peyre

p.p.

 12

   

(C.Italia pesi welter)

   
   

1946

   

Napoli

03-02

Antonio Brocchi

v.p.

  8

Napoli

16-09

Luigi Valentini

v.p.

  8

Caserta

30-07

Aldo Di Jorio

v.p.

  8

Napoli

16-08

Giovanni Manca

v.p.

  8

Roma

31-08

Ascenzo  Botta

v.p.

 10

Napoli

23-09

Zelindo Rosini

v.p.

  8

   

1947

   

Napoli

27-01

Fernando Jannilli

v.p.

 10

Napoli

20-07

Egisto Peyre

v.p.

 10

Napoli

31-08

Kid  Marcel

v.p.

 10

   

1948

   

Napoli

04-04

Fernando Jannilli

v.p.

 12

   

( C.Italia  pesi welter )

 

 

Pavia

30-05

Carlo Boccolini

pari

 10

Crema

24-07

Pino  Facchi

p.sq.

  8

   

( C.Italia pesi welter)

   
   

1949

   

Roma

12-01

Emanuel Clavel

v.p..

 10

Napoli

10-03

Young Raymond

v.p.

 10

Napoli

24-04

Walter  Momber

v.p.

 10

Napoli

16-06

Pierre Le Mentec

v.p.

 10

Brindisi

14-08

Natale  Blasi

v.p.

  8

Napoli

10-10

Pino Facchi

v.ko

 10

Milano

14-12

Carlo Mola

v.p.

 12

   

(C.Italia pesi welter )

 

 

   

1950

   

Napoli

29-01

Raphael Da Silva

v.p.

 10

Milano

14-07

Livio Minelli

v.p.

 15

   

(C.Italia ed Europa  pesi welter )

 

 

Napoli

19-08

Jean  Falesky

v.p.

  8

Ancona

23-12

Italo Scortichini

v.sq.

  4

   

1951

   

Carmarthen

19-02

Eddie  Thomas

p.p.

 15

   

(C.Europa pesi  welter)

   

Napoli

15-04

Ernest  Walter

v.ko

  6

Napoli

29-06

Raphael  Da Silva

v.p.

 10

Milano

18-09

Danny  “ Bang Bang”Womber

n.c.

  6

Roma

18-09

Luigi Valentini

p.abb

  5

   

(C.Italia pesi welter)

 

 

Totale incontri  136 (94. 25. 16. 1nc. )

  

MONDONEWS

 

Povetkin di fronte

L’ex campione  dei pesi -WBA Alexander Povetkin (32-1, 23 KO-foto) ha ufficializzato che tornerà sul quadrato a Ekaterimburg negli Urali  il prossimo 15 dicembre . La riunione sarà promossa dalla  "World of Boxing presso il Palazzo dello Sport Uralochka  della città-  Ancora non è certo l’avversario di Povetkin  quindi non è confermata la voce via Tass che lo voleva contro Shannon Briggs E’  interessante  sapere invece che    il match del 38enne russo sarà valido  per il Wbo International , Una chiara mossa  per pianificare nel 2018 un assalto al trono di Parker .

 

Risultati immagini per Murat gassiev Gym  Photos

Il campione  dei cruiser Ibf il  23 anni Murat Gassiev come è noto combatterà il  21 ottobre a Newark (New Jersey, )contro il 36enne ex campione  il polacco  Krzysztof Wlodarczyk . Nel week end ha dichiarato a Спортивное агентство che si allenerà agli ordini del famoso coach Abel Sanchez e  avrà uno sparring di lusso  come Gennady Golovkin – GGG picchia forte quanto Wlodarczyk e  non potrei avere uno sparring migliore. Quando mi batterò contro il polacco sarò pronto a tutto –

Fury in pal sorride

L’ultima  esternazione dell’ex campione dei massimi  Tyson Fury (25-0, 18 KO- foto ) risale a  sabato sera  .Via Twitter  l’imbattuto gigante britannico ha inviato un messaggio al sindaco di Kiev  Vitali Klitschko: " Mi piacerebbe molto combattere con il più grande dei Klitschko considerato che il più piccolo l’ho già battuto . Forse in Ucraina non avrei problemi a combattere e mi darebbero subito la licenza per un evento del genere-

 

Chris Eubank Jnr ha mostrato il suo potere devastante in un terzo turno di knockout

(Mr) Come  potete leggere dalla nostra cronaca  in rubrica  la vittoria di Chris Eubank Jr. contro Avni Yildirim a Stoccarda è stata  schiacciante e impressionante .Il figlio d’arte ha prenotato un  posto nelle semifinali World Super Series e ora attende di conoscere il vincente del derby in atto alla Wembley Arena sabato prossimo tra   George Groves e Jamie  Cox per sfidarlo nel prossimo febbraio .

Nel dopo match non  manca comunque  di  far bella mostra  mostra  di dichiarazioni irritanti  come quelle  dichiarate a BoxingNews24 "Sono qui per dominare questo torneo.Io sono il miglior supermedio del mondo  e tutto dovranno inchinarsi .Sto inviando un messaggio a George Groves. Gli mando a dire che sto arrivando . Spero vinca la sua prossima lotta in modo da poter dare ai tifosi di boxe quello che vogliono vedere. Farò di lui quello che ho fatto con il turco ( Yildirim) . Il finale  sarà esattamente lo stesso di quello che avete visto a Stoccarda-

 

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI