logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

Trinidad

Felix "Tito" Trinidad, il fuoriclasse portoricano di un recente passato, iridato dei welter, superwelter e medi tra il 1993 e il 2001, con un record di 42 vittorie (35 ko) e 3 sconfitte, ha conseguito l’ennesimo successo per ko!

E stavolta l’avversario era una di quelli più duri; uno di quelli che giocano “sporco” e godono di ogni vantaggio possibile. Il nome? Banco Popular de Puerto Rico! Poche ore fa, infatti, il giudice Anthony Cuevas Ramos, del tribunale di Primo Grado di San Juan, ha deciso di accogliere la denuncia che Trinidad ha presentato attraverso i suoi rappresentanti legali, dove affermava di non avere più ricevuto i pagamenti corrispondenti agli interessi prodotti dai vari conti che ha acceso con l'istituto finanziario.

"Il caso di Trinidad è iniziato nel 2014, quando ha inoltrato reclamo alla Popular Securities e al Banco Popular per tutte le perdite che aveva avuto e ora è stato finalmente raggiunto un accordo per “congelare” i conti della banca la quale, a sua volta, ha garantito che riprenderanno i pagamenti mensili, con l’aggiunta dei danni personali subiti dal mio cliente, fino a quando il caso non è stato risolto", ha detto Eric Quetglas, un avvocato di Trinidad.

Il giudice Cuevas Ramos ha stabilito che il Banco Popular non ha rispettato gli accordi a suo tempo sottoscritti e pertanto deve effettuare un immediato pagamento di $ 873,659.

Nel 2015, il Banco Popular aveva sospeso a "Tito" i pagamenti mensili di $ 63.550.

Trinidad ha ora il diritto d'incassare circa $ 21 milioni, relativo a un prestito fatto a suo nome proprio alla maggiore banca portoricana, ma gli avvocati del campionissimo hanno citato l'istituto finanziario per $ 26 milioni, inclusi $ 5 milioni di danni.

Insomma, come si suol dire, niente di nuovo sotto il sole…Pure nella banche di Portorico!

 

Ci aspetta un sabato sera interessante di boxe londinese.

Il match event a livello internazionale è quello tra pesi massimi. In sfida il n°1 del ranking Wbc, Dillian Whyte  (22.1; Foto), e l’ex-campione Wba, Lucas Browne.  

Potremo seguire l’evento della 02 Arena di Greenwich, in diretta su FOX SPORT, ad iniziare dalle 22.30.

Chi vince questo combattimento dovrebbe affrontare il campione di sigla Deontaty Wilder entro la prossima estate. I pronostici sono tutti per il 29enne giamaicano, che abita a Brixton, per 1,50 a 3,70, ma un po’ di apprensione per la potenza di Browne esiste e traspare anche dall'intervista rilasciata a Sky da 'The Body Snatcher' Whyte:

-Non temo nessuno. Ho combattuto ragazzi con un gran pugno, altri con velocità, potenza e tecnica e ho vinto sempre, a parte che con Aj perché mi sono infortunato. Considero Browne un avversario forte, ma non ha mai combattuto con uno giovane e fresco come me. In realtà, io ho l'abilità, la velocità e la potenza per mettere ko chiunque; basta leggere il mio curriculum (70% ldi vittorie prima del limite di Whyte e 88% quella di Browne -ndr). Io non cerco di mettere a dormire la gente al primo round, ma posso farlo. Il mio angolo mi chiederà di stare calmo sabato notte; vedremo cosa succede. Browne é all'ultima chance della carriera e questo lo rende pericoloso, ma io lo batterò-.

In effetti, tutto favorisce Whyte. La Matchroom organizza; la piazza dove avrà migliaia di tifosi a sostenerlo; probabilmente anche i giudici benevoli con lui. Non è piacevole  scriverlo, ma Browne, per alzare le mani a fine match, dovrebbe vincere per knockout.

Tornando a Whyte, molti dimenticano il combattimento del 28 ottobre a Cardiff, in Galles, contro Robert Helenius. Si vide lo svedese, che aveva avuto solo un paio di settimane per prepararsi, tenere in scacco Whyte per lungo tempo. Nel secondo round l'aveva fatto traballare e alla fine Whyte ha vinto ai punti, con un verdetto generoso, solo perché Helenius, dopo l’ottavo round, era dannatamente stanco.

Per quanto riguarda Browne, è un fatto che abbia nelle mani la dinamite per chiudere la partita in qualsiasi momento. Non è più giovane e non è più veloce né ha il fondo di Whyte, ma i suoi colpi pesanti non vanno sottovalutati. In caso di decisione ai punti, a Londra l’australiano non ha nessuna probabilità.

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI