logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Ultime notizie

L’attesa per il match-event del Wembley Stadium Oltremanica è altissimo. Non si spiegherebbero altrimenti i 90.000 biglietti venduti che permetteranno all’organizzatore Eddie Hearn di mettere a segno un buon utile nonostante la borsa molto alta promessa al suo pugile. Eppure i numeri di questa difesa  Wbo-Wba-Ibf-Ibo dei massimi, dicono che il campione Anthony Joshua vincerà piuttosto facilmente contro lo sfidante Alexander Povetkin.

joshua-povetkin-weights (5)

Esaminiamo le cifre.

Joshua ha 28 anni contro i 39 di Povetkin. Joshua ha segnalato un peso di 111,36 kg. contro i 100,78 kg. del pugile russo. AJ è alto 198 centimetri contro i 188 di  “Sacha”. Il campione imbattuto in 21 match vanta una percentuale di successi per ko del 95%, mentre lo sfidante ha una sconfitta in 35 match e una percentuale del 65%, di vittorie  prima del limite. I bookmaker più qualificati quotano il successo di Joshua 1 a 6,8.

L'inglese viene dalla vittoria nella riunificazione con il campione Wbo, Joseph Parker, che per la prima volta nella carriera da prof gli ha imposto la distanza lunga. Un incontro che Aj ha vinto nettamente ma usando molta prudenza perché  la freschezza atletica  e la pericolosità dei colpi veloci  e in serie del neozelandese potevano essere un pericolo.

Nel match di stanotte la situazione sarà decisamente diversa. Povetkin è molto più vecchio di Parker, è molto più piccolo di statura  e  il britannico  si dovrà principalmente guardare dal colpo veramente letale del russo: il gancio sinistro.

A suo favore rispetto a Parker  Povetkin può vantare l’esperienza maturata anche attraverso  una carriera dilettantistica di prim’ordine dove ha vinto due europei, un mondiale  e l’oro olimpico ad Atene 2004 . Ma anche Povetkin da “puro” ha vinto tutto ( Olimpiadi 2004, mondiale ed europeo). Joshua e Povetkin curiosamente hanno entrambi due vittorie sul nostro Roberto Cammarelle.

I protagonisti di stanotte hanno confessato alla stampa amica che il loro “strumento” più efficace sarà quello lanciato al corpo dell’avversario. Anche in questo caso le leve più lunghe di Joshua  dovrebbero procurare i danni maggiori.

I 39 anni di Povetkin ci dicono che il momento migliore della carriera lo ha già vissuto (Dopo la sconfitta con Klitschko nel 2013 le stagioni più valide sono state le due successive con vittorie i su  Charr,Takam, Perez, Wach  Duhaupas tutti battuti per ko) ma non si possono dimenticare i due gravi casi di doping in cui è incorso tra il 2016 e il 2017. Episodi che lasciano un segno  nella psiche del pugile.Probabilmente nelle prime riprese  Povetkin  studierà l’avversario e si  concentrerà su come  superare il jab  di Joshua che potrebbe essere davvero l’ostacolo maggiore . Dovrà guardarsi anche dall’ hook sinistro di Aj.Quel colpo  incassato da David Price  che lo ha sbattuto con le  gambe molli all’angolo  ma a cui ha poi posto rimedio nella maniera migliore vincendo poi  per ko al quinto  round.

joshua-povetkin-weights (2)

Joshua a sorpresa ha dichiarato ieri che intende mettere ko Povetkin entro l’ottava ripresa ma sarebbe abbastanza inusuale vederlo all’attacco  subito senza sfruttare la distanza  e colpire il russo in anticipo.

Un colpo che Joshua sa esplodere magnificamente è il montante e potrebbe usarlo proprio mente “Sacha” passa sotto al suo colpo di sbarramento e arriva a stretto contatto. Povetkin è un pugile solido, un ottimo combattente e capace di proporre un ritmo alto. Anche su questo piano, però, Joshua non può avere problemi. E’ un atleta magnifico, un “animale“ da palestra, che prepara i match con grande professionalità e fa  sempre ciò che è necessario per vincere.

Per chiudere con i pronostici un dato significativo: molti allibratori quotano alla pari il successo di Joshua  entro la sesta ripresa. La vittoria di Povetkin ai punti dopo 12 round è pagata invece 1 a 100.

 I contratti sono stati firmati e quindi la notizia è ufficiale.

Lo statunitense Deontay "The Bronze Bomber" Wilder (40-0 39 Ko) metterà in palio per l'ottava volta il titolo mondiale dei pesi massimi versione WBC il prossimo 1 dicembre contro l'inglese Tyson Fury (27-0), ex campione WBA, IBF e WBO, cinture conquistare nel 2015 battendo Wladimir Klitschko.

Fury vs Wilder faccia strana


Gli organizzatori della riunione, ennesimo appuntamento della franchigia PBC, che sarà trasmessa in PPV da Showtime, non hanno ancora sciolto la riserva sulla sede del match.

In lizza ci sono lo Stapels Center di Los Angeles e il Mandalay Bay di Las Vegas, sede quest'ultima sicuramente più idonea ad ospitare un evento di questa risonanza ma che deve fare i conti con ragioni di ordine pubblico in quanto l'1 dicembre alla T Mobile Arena e all'MGM Grand sono in programma i concerti di Justin Timberlake e di Andrea Bocelli.

Come già segnalato da Boxeringweb per valorizzare ulteriormente il programma della riunione allo scopo di convincere gli utenti televisivi ad acquistare i diritti della riunione, il "super consulente" Al Haymon, organizzatore occulto della serata ha in mente di presentare due incontri con titolo mondiale in palio, estremamente "exciting".

Nel primo dovrebbero trovarsi di fronte Gary Russell Jr (29-1), detentore della cintura dei piuma WBC, e Leo "Terremoto" Santa Cruz (35-1-1), "super campione" WBA.

Nel secondo l'irrequieto Gervonta Davis (20-0 19 Ko) metterebbe in palio il titolo di "super campione" dei s.piuma WBA contro Abner Mares (31-3-1), sempre inteso che non sia alle prese come ultimamente troppo spesso gli capita con problemi giudiziari e sempre che riesca a rientrare nei limiti di peso della categoria.

Mares avrebbe così la possibilità di conquistare il quarto titolo in quattro diverse categorie di peso della sua carriera dopo quelle dei gallo WBA, dei s.gallo WBC e dei piuma WBC e WBA.

Restiamo quindi in attesa di ulteriori aggiornamenti.

Max

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI