logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Sport da Ring

La FIKBMS c’è!

La riviera romagnola ha vissuto un grande fermento nei giorni 14 e 15 marzo scorsi grazie all’evento organizzato dalla F.I.KBMS (Federazione Italiana Kickboxing, Muay Thai, Savate e Shoot Boxe) che vale per la qualificazione degli atleti azzurri per l’anno 2015.

La Coppa Italia di Kickboxing (KB Tatami Sport) è il primo vero evento nazionale che apre le qualifiche a questo ambitissimo traguardo, e come preannunciato non ha deluso le molte aspettative.

Erano attesi numeri da record per questa edizione, ricordiamo che alla precedente del 2014 si è contato un totale di atleti iscritti pari a 917, e a calpestare i tatami del Palasport Play Hall di Riccione quest’anno si sono presentati in 1.040 provenienti da 18 regioni italiane. Questi i dati ufficiali dagli organizzatori.

Inutile ricordare quanto sia alto il livello atletico degli iscritti a questa federazione, che si riconferma essere la regina del settore, ma che sta dando piccole prove di apertura in occasione di eventi minori.

Lo stesso Donato Milano, presidente della F.I.KBMS in un intervista rilasciata ad altri prima dell’inizio ufficiale dichiara “Questa gara valida per le selezioni Azzurre ,vedrà sui tatami del Palasport di Riccione i migliori fighters del contatto leggero tra Cadetti, Juniores, Seniores e Veterani. Confidiamo nel rispetto delle regole e delle tempistiche impartite ai partecipanti per poter svolgere un campionato all’altezza della sigla di appartenenza: la FIKBMS, l’unica Federazione. Una prova importante della macchina federale, al di là delle critiche, degli ostruzionismi e di ogni fervida previsione. La Fikbms c’è”.

Un evento molto sentito quindi, sia dalla federazione che dagli atleti che hanno scelto di parteciparvi e che si è concluso con indubbio successo. Grande anche l’affluenza di pubblico che sembra essere ormai molto ricettivo nei confronti di questi grandi sport.

Da segnalare invece uno splendido cartello che ha sancito le regole del buon comportamento anche per i non addetti, e che potrebbe far da cornice ad ogni vetrina di qualsiasi manifestazione sportiva, che citava :

Consigli per il genitore a bordo tatami

Il sensei insegna,

l’arbitro arbitra,

tu divertiti!

Il tuo compito è di sostenere la squadra e tuo figlio, quindi non pensare ai consigli tecnici, non insultare gli avversari, sono ragazzi come tuo figlio, applaudi più forte che puoi, ma soprattutto goditi il combattimento.

Poche ma sagge parole che regalano un buon punto di vista per tutti, infondo lo sport è un momento di condivisione, lealtà e prova attitudinale, non un cruento campo di battaglia!

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI