logo facebook SEGUICI SU FACEBOOK
config

Comunicati Stampa

Al Torneo nazionale femminile bene le Marche con la Flalhi

 

Ancona

Dice un proverbio “non c’è due senza tre” ma francamente non ci speravamo. Nel torneo nazionale femminile  a squadre gli ultimi due anni ci siamo sempre classificati al primo posto ma quest’anno era sperare troppo e così non è stato. A Pompei, sede del torneo, non ce l’abbiamo fatta contro il Lazio ed il Piemonte ma le nostre ragazze si sono comportate nel migliore dei modi suscitando l’attenzione dei tecnici federali presenti alla manifestazione. La nostra squadra era composta dalla 51 kg Laura Fiori della Boxe Gym di Ancona, dalla 54 Kg Viviana Stocco prestataci dal Friuli; dalla 57 kg Michela Svarca della Boxe Minchillo di Pesaro, dalla 60 kg Nadia Flalhi del Boxing Team Ruffini di Monteprandone e dalla Anita Bracciolini della Nike di Fermo.

Flahli Nadia e il suo allenat

 Flalhi Nadia ed il suo maestro Roberto Ruffini.

 

Matches tutti molto equilibrati dove le nostre hanno pagato lo scotto di una indubbia minore esperienza. Ciò nonostante l’anconetana Fiori nella finale contro il Piemonte si è tolta la soddisfazione di battere la Portolani, avversaria fra le più qualificate. Che dire poi della Flalhi che è risultata una delle migliori di tutto il torneo ed ha battuto sia la laziale Podda che la piemontese Panait. Più delle vittorie va peraltro considerato il modo in cui sono state ottenute. La marchigiana ha mostrato una padronanza del ring inaspettata stante la sua modesta esperienza ed un temperamento di primordine che l’ha ingigantita davanti ad avversarie che sulla carta avrebbero dovuto sovrastarla. La sua classe non poteva non essere notata e puntualmente i tecnici federali hanno palesato la loro intenzione di chiamarla in ritiro in nazionale per utilizzarla quanto prima nei prossimi cimenti con la maglia azzurra. Un risultato quindi che singolarmente va verso le nostre più rosee previsioni e che pongono il pugilato marchigiano al femminile in una posizione di prestigio.

Il Presidente della Federboxe regionale, Gabriele Fradeani, così si è espresso:” La Flalhi è partita all’inizio in sordina ma poi sotto la guida del tecnico Roberto Ruffini dell’omonimo team è cresciuta esponenzialmente ed in breve ha fatto il vuoto in  regione e fuori. E una atleta che seguiamo particolarmente, certi che ci darà tante soddisfazioni. Il  suo allenatore ci dice che ha ancora molti margini di miglioramento, che si impegna e che ha il morale a mille”.(MR)

RIFERIMENTI

BOXE RING WEB

EDITORE FLAVIO DELL'AMORE

Autorizzazione Tribunale di Forli' n. 2709

FORUM

logo boxeringweb2017c

Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...

ACCEDI